• Borsa di studio + sconto Early Bird!

    Scopri i modi per risparmiare sull’acquisto del Master!

    Scopri la Borsa di Studio
  • (c) Michele Palazzi
    dal progetto “the Roman garden”

  • (c) Samuel Gratacap
    dal progetto “Empire”

  • (c) Giorgio Di Noto
    dal progetto “Tunisi, 8.06.2013”

  • (c) Salvatore Santoro
    dal libro “Saluti da Pinetamare” curato da Fiorenza Pinna

  • Materia Gallery (Roma)
    di Niccolò Fano

  • (c) Stefano Lista
    dal progetto “Xscape”

  • Samuel Gratacap
    illustra il progetto “50/50”

  • (c) Samuel Gratacap
    dal progetto “50/50”

Master sul Progetto Fotografico | Quinta edizione | anno 2019/2020 (ULTIMI POSTI!)

Una fotografia è, o dovrebbe essere, un documento significativo, un’affermazione decisa che può essere descritta con una sola parola: selettività.
Berenice Abbott

Il Master “Il Progetto nella Fotografia Contemporanea”, giunto alla quinta edizione con le prime quattro “sold-out”, quest’anno si arricchisce di una nuova formula con nuovi docenti e una rinnovata organizzazione didattica.

Il Master, pensato da Meshroom Photo e diretto da Michele Palazzi, vincitore World Press Photo, fotografo staff dell’agenzia Contrasto e coordinatore accademico del triennio di Fotografia alla Rome University of Fine Arts, coinvolge docenti con esperienza didattica internazionale e professionisti affermati nel panorama della fotografia contemporanea.

Il Master è un evento di alta formazione rivolto a chi desidera affrontare i temi della ideazione, sviluppo, realizzazione e messa a punto di un progetto fotografico.

Durante gli otto mesi di corso, coordinati da Michele Palazzi, si alterneranno docenti di altissimo profilo che metteranno a disposizione la propria esperienza di fotografi, curatori e insegnanti, accompagnando gli studenti in un percorso di crescita formativa attraverso la valorizzazione delle capacità espressive di ogni partecipante, con lo scopo di realizzare un corpus di immagini che possa riflettere lo stile e la visione dell’autore.

Il Master prevede le seguenti attività:master di fotografia pescara

  1. Ricerca e scelta di un tema da fotografare
  2. Produzione delle immagini sul campo
  3. Analisi critica e selezione delle immagini
  4. Finalizzazione e post-produzione del progetto fotografico
  5. Esibizione collettiva di fine Master

Gli incontri, tutti tenuti durante weekend, saranno così strutturati:
Giorno 1 (sabato) – Lezione teorica
Giorno 2 (domenica) – Revisione progetti

Il Master, della durata totale di oltre 140 ore suddivise in otto weekend a cadenza mensile più una giornata di postproduzione e l’esibizione finale, sarà tenuto da sei professionisti del mondo della fotografia di comprovata esperienza che arricchiranno il percorso dei partecipanti condividendo le loro specifiche esperienze, tenendo lezioni frontali e offrendo una lettura portfolio che, step by step, condurrà al progetto finale. Completeranno lo schema incontri individuali tra il coordinatore e gli allievi per “fare il punto”.

Michele Palazzi, coordinatore e docente del corso, assicurerà la progressione dei progetti attraverso la supervisione dell’esperienza formativa e quattro incontri di un weekend ciascuno che si alterneranno con quelli di altri cinque docenti.

Il primo sarà tenuto da Samuel Gratacap, fotografo francese tra i maggiori interpreti della fotografia documentaria contemporanea.

A Febbraio Giorgio Di Noto, prendendo spunto dalla sua personale e significativa esperienza nell’universo della post-fotografia, introdurrà gli allievi ai temi e ai problemi della contemporaneità suggerendo un approccio innovativo al tema del progetto.

La book designer Fiorenza Pinna presenterà agli allievi le possibilità offerte dal libro fotografico. Gli allievi avranno la possibilità di sviluppare come elaborato di fine anno un fotolibro (dummy), per la produzione del quale saranno affiancati dal docente.

Il curatore Niccolò Fano, proprietario della galleria Matèria di Roma, condividerà con gli allievi le competenze necessarie per organizzare un portfolio fotografico di alto livello e per candidarsi presso gallerie, agenzie o call to action e contests.

Stefano Lista terrà infine un incontro specifico su una post-produzione fotografica ragionata che, partendo dalla “ratio” del lavoro, possa valorizzarlo assecondandone il senso ultimo.

Al termine del Master i progetti saranno esposti presso la scuola nel corso di una giornata finale di condivisione dei lavori.

ATTENZIONE: il Master ha un taglio pratico e altamente professionalizzante ed è consigliato solo a persone realmente motivate (non necessariamente fotografi professionisti). Il criterio temporale di iscrizione non sarà l’unico preso in considerazione ai fini della formazione della classe.

Costo

  • Il costo del Master è di € 1.800,00 (IVA inclusa).
  • Puoi iscriverti dall’apposita pagina. ATTENZIONE: in seguito all’iscrizione e al contestuale versamento dell’acconto di € 200,00 ti contatteremo per un colloquio motivazionale. Entro 24 ore dal colloquio ti confermeremo l’iscrizione oppure, nel caso in cui dovessimo rifiutarla, ti restituiremo per intero l’acconto versato.
  • Per l’anno 2019/2020 è istituita una Borsa di Studio che sarà assegnata al vincitore sotto forma di sconto pari a € 1.000,00 sull’importo del Master. Per info sulla Borsa di Studio controlla il paragrafo che segue.
  • N.B.: con il pagamento dell’anticipo e l’accettazione da parte della scuola della tua candidatura ti impegni a pagare tutte le rate del Master.
  • Se sei interessato al Master ma non sono ancora aperte le iscrizioni puoi segnalare il tuo interesse cliccando qui.
  • Minimo 10, massimo 15 iscritti.
  • Gli incontri del Master si terranno presso la sede di Meshroom Photo a Pescara. Si decideranno durante l’anno eventuali attività in sedi diverse.
  • Ai partecipanti sarà rilasciato un attestato di partecipazione al superamento del 70% delle ore del Master.

Calendario

Suscettibile di modifiche concordate tra allievi e prof.

09-10 NOV 2019

Incontro con Michele Palazzi sulla ricerca e scelta del progetto da affrontare.

14-15 DIC 2019

Incontro con Samuel Gratacap sulla fotografia documentaria contemporanea

11-12 GEN 2020

Incontro con Michele Palazzi

15-16 FEB 2020

Incontro con Giorgio Di Noto sulla post-fotografia

FEB/MAR 2020

Revisione dei lavori via email e videochiamata con Michele Palazzi

14-15 MAR 2020

Incontro con Michele Palazzi

04-05 APR 2020

Incontro con Fiorenza Pinna sul libro fotografico

09-10 MAG 2020

Incontro con Michele Palazzi per la finalizzazione dei progetti

06-07 GIU 2020

Incontro con Niccolò Fano sul valore e la presentazione del saggio fotografico

14 GIU 2020

Incontro con Stefano Lista sulla postproduzione “cum grano salis”

LUG o SET 2020

Esposizione di fine Master presso la scuola

i docenti

Michele Palazzi | coordinatore del Master

Fotografo

Michele Palazzi è nato a Roma nel 1984. Dopo un Master alla Scuola Romana di Fotografia, ha iniziato la sua carriera di fotografo. Tra il 2010 e il 2011 ha lavorato al progetto “Migrant Workers Journey”. Nel 2013 ha vinto il primo premio all‘Environmental Photographer of the Year Award.
Tra il 2012 e il 2013 ha iniziato a lavorare a Black Gold Hotel, un progetto sull’impatto della modernizzazione in Mongolia. Con questo lavoro ha vinto il World Press Photo 2015 nella categoria “Daily Life – Stories”.
Al momento sta portando avanti un progetto a lungo termine sull’identità dell’Europa meridionale.
Insegna presso Meshroom Photo ed è coordinatore accademico alla Rome University of Fine Arts.
Vive a Roma ed è rappresentato dall’agenzia Contrasto.

website

Samuel Gratacap

Fotografo

Nato nel 1982, Samuel Gratacap si è laureato presso l’École supérieure des beaux-arts di Marsiglia (ESBAM) nel 2010. Incuriosito dalla realtà che si cela dietro ai dati sull’immigrazione, nel 2007 si reca a Marsiglia, in un centro di detenzione amministrativa dove inizia a ritrarre le persone in cerca di un futuro, in cerca di quella che loro chiamano “fortuna”. Seguendo le testimonianze di questi migranti si sposta a Lampedusa, poi a Zarzis (Tunisia) e Choucha, al confine con la Libia e infine a Tripoli, dove continua il suo lavoro sui centri di detenzione e sui punti di raccolta dei lavoratori a giornata.
Samuel Gratacap ha vinto una borsa di studio CNAP nel 2012 (fondo di sostegno per la fotografia documentaria contemporanea), e poi il premio Le Bal-ADAGP de la Jeune Création nel 2013. La sua prima mostra personale, intitolata La Chance, è stata esposta al CRAC Languedoc-Roussillon de Sètes nel 2014. Il progetto di due anni realizzato in Tunisia presso il campo profughi di Choucha (2012-2014) è stato esposto in una personale a Le Bal (Parigi) nel 2015 ed è stato pubblicato da Edizioni Filigranes. Nel 2017 ha vinto l’EMOP Arendt Award in seguito alla personale organizzata dal MUDAM. Lo stesso anno ha presentato Fifty Fifty a Les Rencontres d’Arles, un progetto sulla Libia sconvolta dalla guerra e dal dramma dei migranti.

website

Giorgio Di Noto

Fotografo

Giorgio Di Noto (Roma 1990), ha studiato fotografia al Centro Sperimentale di Fotografia A. Adams e ha imparato le tecniche di camera oscura lavorando con alcuni stampatori in Italia. Nel 2011 inizia una ricerca sui materiali e i linguaggi fotografici concentrandosi sul rapporto tra processo tecnico e contenuto delle immagini. Prosegue la formazione partecipando al Reflexion Masterclass e al Joop Swart Masterclass (World Press Photo) dove approfondisce e sviluppa progetti interattivi attraverso la sperimentazione di diversi procedimenti di stampa.
Con il libro in edizione limitata “ The Arab Revolt” è menzionato in “ The Photobook. A History. Vol. III” di Martin Parr e Gerry Badger e viene segnalato dal British Journal of Photography tra i “Ones to watch” 2013. Nel 2017 pubblica il libro “The Iceberg” edito da Edition Patrick Frey. Vive e lavora a Roma dove frequenta la facoltà di Filosofia all’Università La Sapienza.

website

Fiorenza Pinna

Book Designer e Curatrice

Fiorenza Pinna è curatrice e book-designer. Si occupa di progetti fotografici, con particolare attenzione all’editoria indipendente, e della curatela di libri e mostre, è co-fondatrice di 3/3, studio di progettazione fotografica. Collabora nel campo fotografico con gallerie, istituzioni e case editrici italiane e internazionali per consulenze, workshop, conferenze e letture portfolio. Ha fatto parte di diverse giurie per premi nazionali e internazionali, fra cui il Premio Bastianelli, Il premio Pesaresi, Il premio Tabò, il Dummy Photobook Award, il Kassel Photobook Award e il Prix Pictet. Dal 2009, con 3/3 ha curato una serie di mostre, pubblicazioni e workshop legati al libro fotografico. Nel 2010 ha avviato il progetto Little big press, una mostra periodica, una biblioteca e una libreria itinerante dedicata all’editoria fotografica contemporanea indipendente e autoprodotta. Dal 2010 al 2014 ha collaborato con la fiera MIA, come responsabile del settore editoria. Insegna e tiene workshop con diverse realtà, tra cui: ISFCI, Meshroom, Scuola Romana di Fotografia, Officine Fotografiche, Landscapes Stories, Fotografia Europea, Documentaria, Photopia, Gazebook, Lishui Festival (China), NEAR (Losanna), Organ Vida International Photography Festival (Zagabria).

Niccolò Fano

Curatore Materia Gallery

Niccolò Fano (Roma, 1985) è il fondatore e direttore di Matèria, una galleria specializzata in fotografia contemporanea con sede a Roma. Durante un periodo di sette anni passato in Gran Bretagna ha conseguito un BA in Fotografia (University for the Creative Arts), un Master in Fine Arts (Central Saint Martins di Londra) e un MBA elective in Creative Ventures (London Business School). Parallelamente agli studi, tra il 2010 e il 2013, ha lavorato con la galleria Kate MacGarry e come project manager per l’artista Karen Knorr, con cui tuttora collabora.
Interessato da numerosi anni alla ricerca e all’insegnamento, ha tenuto seminari e lezioni in diverse istituzioni tra cui Sotheby’s Institute of Art di Londra, University for the Creative Arts, Officine Fotografiche Roma, ISFCI Roma e la Scuola Romana di Fotografia. Negli ultimi anni ha collaborato con testi critici e interviste in ambito editoriale con numerose testate e piattaforme di informazione fotografica, tra cui American Suburb X, Photomonitor e Visual Culture Blog.

website

Stefano Lista

Fotografo

È nato nel 1974 e ha studiato Economia. All’età di 36 anni ha deciso di lasciare il suo lavoro per dedicarsi completamente alla fotografia. Ha iniziato a studiare la fotografia, a partire dalla sua storia, dal suo linguaggio e dai suoi più grandi autori. Oggi è un fotografo documentario e un formatore.
È interessato particolarmente a due temi:
1) la fotografia umanistica che ritrae l’uomo nel momento in cui abbassa la guardia e si spoglia, con o senza consapevolezza, dell’immagine di se che vorrebbe proporre agli altri;
2) l’indagine sul concetto di “reclusione” fisica e spirituale cui l’uomo è sottoposto o si sottopone per scelta.
È stato finalista o vincitore in numerosi concorsi internazionali e le sue fotografie sono state esposte a Tokyo, Bruxelles, San Francisco, Parigi, Roma, Londra, Barcellona, Amburgo, Trieste. Alcuni suoi lavori sono distribuiti per scopi editoriali dall’Agenzia Parallelozero di Milano.
È direttore di Meshroom, una delle più grandi scuole di fotografia del Centro Italia. Insieme a sua moglie Adele realizza servizi di reportage di matrimonio proponendo una visione documentaria e innovativa della fotografia di cerimonia.

website

I progetti degli allievi (estratto)

Edizione 2015/2016

Edizione 2018/2019 SOLD OUT! Prossima edizione Ottobre 2019.

Il calendario sarà stabilito durante il primo incontro per agevolare la partecipazione di tutti.

Costo del Master | 1.190 € Iva inclusa

OFFERTA PROMO | 1.090 € Iva inclusa per iscrizioni entro il 12/10/2018

Mini-FAQ

  • Qual è il livello di preparazione richiesto per partecipare al master?

    Mettiamola così: uno dei più grandi fotografi di strada della storia, William Klein, sapeva poco o niente di tecnica fotografica. La tecnica è sempre funzionale ad uno scopo. Durante il master imparerai tutte e solo le tecniche che ti serviranno a perseguire il tuo scopo. Se attualmente non hai buone competenze tecniche non temere. Imparerai quello che ti serve durante il master. Quello che conta però è la motivazione. Abbiamo pochi posti e preferiamo offrire questa possibilità a persone realmente e seriamente interessate a fare della fotografia la principale forma di espressione della propria sensibilità.

  • Vorrei partecipare ma ho un dubbio: quale impegno richiede il master in termini di tempo?

    L’impegno non è poco, per carità. Ma è concentrato in momenti specifici. Ad ogni modo, per farti un’idea: un incontro mensile di un weekend per otto mesi e lavoro individuale nelle settimane intermedie. That’s it.

  • Sarebbe bello ma non ho grande disponibilità economica: potete aiutarmi?

    Abbiamo cercato di contenere il costo del Master ai livelli minimi per favorire l’accesso di tutti. Se ci pensi un Master costa quanto un buon obiettivo. Ma a differenza dell’obiettivo è una esperienza che ti porta a un risultato concreto,  reale e spendibile sul mercato della fotografia. Ad ogni modo se la fotografia è la tua passione crediamo che sia una profonda ingiustizia non poter frequentare un Master per mancanza di disponibilità economica. Se hai difficoltà economiche ci sono la Borsa di Studio e lo sconto Early Bird. Se vuoi assolutamente partecipare al Master contattaci privatamente e cercheremo una soluzione. Lo abbiamo già fatto, più volte, in passato.

  • Vivo lontano dalla sede del master. È possibile seguirlo comunque?

    Certamente! Abbiamo avuto allievi da Milano a Lecce… Oltre la presenza fisica durante gli incontri considera che puoi seguire le lezioni frontali in streaming da casa. La parte di editing può essere comunque svolta, eventualmente concordando con il docente incontri dedicati e personalizzati. Ti aiuteremo a scegliere un posto dove pernottare per i primi incontri e potresti perfino trovare ospitalità presso i tuoi compagni di Master negli incontri successivi… :)

  • Ho visto che ci sono due Master, "Street Photography" e "Progetto Fotografico". Quali sono le differenze?

    La principale differenza tra le due esperienze è legata al tipo di “approccio” alla fotografia. Il Master di Street Photography propone un approccio invisibile alla scena e lavora sul “postgetto”, ovvero su un lavoro fotografico che nasce “ex post” dall’archivio di foto realizzate durante l’anno. Al contrario, il Master sul Progetto Fotografico parte da una idea progettuale formalizzata “ex ante” e senza vincoli di approccio al soggetto. L’idea viene sviluppata durante l’anno fino alla sua “materializzazione” sotto forma di stampe, libri o video. Se vuoi altri chiarimenti non esitare a contattarci.

Cosa aspetti?

Consulta la pagina dei corsi attivi e prenota il tuo posto!
La maggior parte dei corsi raggiunge il tutto esaurito
già un mese prima dell’inizio. Non aspettare!
Preiscriversi è gratuito e non vincolante.

oltre 1.500

corsisti in soli nove anni.
Incredibile vero?

97%

di corsisti entusiasti!
Vuoi aggiungerti?

oltre 15 corsi

in catalogo. E non ci siamo
ancora fermati…

8 corsi su 10

registrano il tutto esaurito.
Iscriviti ora!